• 29 Luglio 2021 03:38

Agenzia Futura

Oltre 30 anni di esperienza nel settore assicurativo e finanziario

PENSIONATI CHE RISCUOTONO ALL’ESTERO: Accertamento di esistenza in vita mediante videochiamata

Ebbene sì, cari lettori. Vista l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ormai da mesi, l’INPS e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, hanno condiviso un progetto che prevede la possibilità per i pensionati che riscuotono dall’ estero, di rapportarsi con gli uffici consolari tramite un servizio di videochiamata.
I pensionati, come classe a rischio, sono così tutelati evitando spostamenti inutili.
Ma come funzionerà esattamente?

Scopriamolo nel dettaglio:

1. Il pensionato riceve per posta ordinaria da Citibank NA il modulo standard di richiesta di attestazione dell’esistenza in vita con il numero INPS e il codice identificativo del pensionato, che è tenuto a compilarlo indicando il recapito telefonico e l’indirizzo mail e a firmarlo;

2. Il pensionato deve inviare copia digitale di tale modulo e di un documento d’ identità, all’ indirizzo di posta elettronica dell’ufficio consolare indicato, che contatterà a sua volta il pensionato tramite videochiamata attraverso Skype, Zoom, Microsoft Teams, Webex o Whatsapp;

3. L’ ufficio consolare verifica così l’esistenza in vita del pensionato, che dovrà esibire nella videochiamata il suo documento d’ identità originale;

4. Se abilitato al Portale Agenti il funzionario del Consolato attesta l’esistenza in vita attraverso il medesimo portale, ma potrebbe invitare il pensionario, comunque, a spedire per posta il modulo originale per esigenze di conservazione degli atti;

La modalità di attestazione dell’esistenza in vita tramite videochiamata potrà essere effettuata anche dagli operatori di patronato accreditati come testimoni accettabili, se abilitati al Portale Agenti.

RICORDIAMO, infine, che i pensionati avranno a partire dal mese di ottobre quattro mesi a disposizione per assolvere ai propri obblighi e che anche nel caso di una chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, questa pratica continuerà a svolgersi.

Per maggiori informazioni, visita la pagina:
https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?sPathID=%3b0%3b53797%3b&lastMenu=53797&iMenu=1&itemDir=54267

Richiesta Informazioni